Anime e Manga

Diana il mistero della pietra azzurra sbarca su Prime Video

Dal 12 dicembre 2020 su Prime Video è disponibile la serie animata Nadia il mistero della pietra azzurra. Per chi è nato negli anni ’80 è un ritorno al passato che può fare solo piacere. I fan di questa serie animata  non vedevano l’ora di poterla rivedere. L’anime diretto da Hideaki Anno, venne trasmesso in Giappone dal 13 aprile 1990 al 12 aprile 1991. In Italia arrivò soltanto qualche mese dopo, nel settembre del 1991, grazie a Fininvest che lo trasmise prima su Italia 1 all’interno del programma per ragazzi Ciao Ciao e poi su Rete 4 all’interno di Cartonissimi, un altro programma per ragazzi. Il titolo fu Il mistero della pietra azzurra.Tra i fan italiani di questo anime è diventata memorabile la sigla cantata da Cristina D’Avena. Purtroppo di questa serie hanno fatto soltanto una stagione, composta da 39 episodi. Nel 2003 è stato fatto un nuovo doppiaggio della serie animata senza quelle censure presenti nella serie originaria arrivata 29 anni fa in Italia . Il nome della ragazza è stato inserito nel titolo dell’anime soltanto dal 2000 per essere poi trasmessa su canale MAN-GA soltanto nel 2010.

Per chi non avesse mai visto questo cartone giapponese, il protagonista è un giovane inventore di nome Jean che va a Parigi per l’Esposizione universale del 1889 e tentare di far volare il prototipo del suo aeroplano. Lì incontra Nadia una giovane circense seguita da tre malintenzionati che vogliono rubarle la pietra azzurra che porta al collo. Subito si innamora di lei e decide di seguirla nelle sue avventure.

L’origine di questa serie risale alla metà degli anni ’70, quando un giovane Miyazaki venne incaricato dalla casa di produzione Toho di creare delle serie animate. Uno dei concept fu Il giro del mondo sotto i mari ispirato a due romanzi Jules Verne come Due anni di vacanze e Ventimila leghe sotto i mari. Il progetto non venne mai realizzato.  Nel 1989 la Toho decise di riprendere il progetto di Miyazaki e affidò ad uno studio emergente Gainax di realizzare una serie televisiva da trasmettere sul canale NHK. La rete televisiva accettò la proposta, però lo staff di Gainax si rese  conto che il progetto era ambizioso e avrebbe portato ad una perdita economica per lo studio. Alla fine Inoue, cofondatore dello studio, venne sostituito come responsabile. Al suo posto venne scelto il giovane Hideaki Anno che diventerà famoso nel 1995 con un’altra serie animata post apocalittica dal titolo Neon Genesis Evangelion.

Vedremo come verrà accolto questo anime sulla piattaforma streaming Prime Video, dalle nuove generazioni nate negli anni 2000. Chissà che riusciranno ad apprezzarlo come successo con i bambini e i  ragazzi degli anni ’90. L’idea di un nuovo doppiaggio senza censure non è male. Piacerà anche ai fan della serie originale?

 

Articoli correlati
Anime e Manga

Trigun Stampede: Ecco il primo teaser trailer della nuova serie animata

È stato finalmente rivelato un primo sguardo al nuovo anime di Trigun Stampede . Il nuovo trailer…
Continua
Anime e Manga

Neon Genesis Evangelion: Arriva la ultimate edition in Blu-ray

L’acclamato capolavoro del regista Hideaki Anno arriva per la prima volta in Blu-ray Disc in una…
Continua
Anime e Manga

Bem, Il Mostro Umano: Per la prima volta in Blu-ray in un Limited Edition Box Set

Dynit ha annunciato l’uscita di un cofanetto limited edition contenente tutti e 26 gli episodi…
Continua
VUOI DIVENTARE UN AUTORE NERD CAFFÉ?
Questa è l'occasione giusta

Potrai contribuire scrivendo le notizie, le recensioni e gli articoli che vengono pubblicati ogni giorno sul sito. La collaborazione è a titolo gratuito e non è prevista retribuzione.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *