Recensioni

One Piece Stampade (2019)

One Piece: Stampede è chiaramente un film celebrativo. Ritroviamo, infatti, molti personaggi tra i più amati della saga, tutti concentrati nella stessa avventura. L’ultima volta che tutta la Generazione Peggiore s’era ritrovata concentrata in un unico luogo, fu all’Arcipelago Sabaody e la Marina non era certo intervenuta così timidamente, col solo Smoker a monitorare. In più, oltre alle Supernove ritroviamo una massiccia presenza della Flotta dei 7 e, successivamente, anche di altissime sfere della Marina, fino ad arrivare all’Armata Rivoluzionaria. Siamo quasi ai livelli della guerra di Marineford, ma la portata e l’approccio a questa esperienza della Fiera Mondiale Pirata è ben diversa e molto più leggera.

In ogni caso, One Piece: Stampede è un ottimo intrattenimento per i fan della saga e offre la possibilità di ritrovare grandi personaggi, spariti da qualche tempo. Le botte da orbi chiaramente volano per la maggior parte del film e sono molto divertenti, così come gli intermezzi comici. Sorprendenti e spesso spettacolari sono i colpi di scena e le trionfali entrate a sorpresa di alcuni personaggi.

Nella versione italiana, come da tradizione per gli anime che sono usciti negli ultimi anni al cinema grazie a Anime Factory, in One Piece: Stampede l’adattamento è molto più fedele, il nostro amato Cappello di Paglia è Luffy, dal nome originale giapponese e così tanti altri.

Le voci italiane si dividono tra doppiatori di Roma e di Milano, assemblando una perfetta sinergia tra voci storiche e nuove, richiamando anche le prime voci dei personaggi minori, un esempio su Smoker ritroviamo Giovanni BattezzatoCrocodileStefano Albertini, Rob Lucci: Claudio Moneta Wapol: Mario Zucca.

Senza girarci troppo intorno One Piece: Stampede è il film meglio riuscito di tutti i 14 lungometraggi realizzati in tanti anni di produzione animata. Se siete fan dell’opera di Oda potete smettere di leggere qui e fiondarvi di corsa al cinema.

VOTO FINALE: 8

RECENSIONE DI PRAITS

Articoli correlati
Recensioni

Pom Poko: La nostra recensione del film dello Studio Ghibli

Dopo Pioggia di ricordi, la rassegna Un mondo di sogni animati porta per la prima volta nei cinema…
Continua
Recensioni

Fly Me to the Moon - Le due facce della Luna: la nostra recensione

Nel 1969, in piena guerra fredda e durante la guerra del Vietnam, gli Stati Uniti d’America hanno…
Continua
Recensioni

Pioggia di ricordi: La nostra recensione di un'opera da riscoprire

Pioggia di ricordi arriva al cinema per la prima volta in Italia dopo aver debuttato sugli schermi…
Continua
VUOI DIVENTARE UN AUTORE NERD CAFFÉ?
Questa è l'occasione giusta

Potrai contribuire scrivendo le notizie, le recensioni e gli articoli che vengono pubblicati ogni giorno sul sito. La collaborazione è a titolo gratuito e non è prevista retribuzione.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *