Recensioni

Halloween – La notte delle streghe (1978)

Correva l’anno 1978 quando, John Carpenter e Debra Hill diedero vita ad un caposaldo del cinema Horror.
Halloween – la notte delle streghe è il caposaldo degli Slasher movie imitato, omaggiato e ripresentato allo sfinimento con Sequel e un reboot.A 40 anni di distanza dalla sua prima uscita si è, giustamente guadagnato una posizione d’onore in quanto a film horror di grande impatto. Sorretto da un tema musicale perfetto e, ad un gioco di vedo e non vedo che verrà imitato da tutti, Michael Myers è il caposaldo degli assassini mascherati che avanza con brutalità e privo di ogni remore (e sentimento) nell’eliminare tutto quello che gli si para davanti. Coperto da una maschera inespressiva che gli priva ogni possibile accenno di espressione e, grazie al lavoro di Carpente nel chiaro/scuro alla regia di non far vedere oltre ai buchi che ha sugli occhi, per rappresentare il più classico ed efferato”The Shape” (l’Ombra).
Un film girato con un budget irrisorio, tutto costruito sulla voglia e sulla convinzione che le cose più brutali e i jumpscare si possono fare anche con poco e nulla.
Ecco quindi, che Carpenter con la musica giusta, il chiaro/scuro messo al momento giusto (Da applausi la scena in cui Myers è dietro a Laurie Strode e all’inizio non si vede e poi piano, piano si inizia ad intravedere la maschera bianca inespressiva) crea una Horror doc senza se e senza ma
Un altro colpo di genio sta nel background di Michael Myers: non è vittima di abusi, non è violento, non ha una famiglia allo sfascio, non ha handicap, Michael Myers è un bambino che vive in una casa con genitori di ceto medio/alto che, un bel giorno uccide la sorella senza alcuna motivazione. Michael Myers non ha avuto traumi o peggio per diventare una macchina da morte (come succederà nel 90% dei successivi Slasher Movie), Michael Myers ha scelto deliberatamente di uccidere la sorella perché voleva farlo e, nel continuo del film vuole continuare ad uccidere perché lui vuole uccidere.
Empatico, quasi un automa, Michael Myers rappresenta il Male estremo senza che ci sia una motivazione reale (cosa che verrà snaturalizzata e disintegrata dal terribile Reboot firmato Rob Zombie)
Halloween è lo Slasher Horror per eccellenza, Michael Myers è il Male per eccellenza, Halloween – la notte delle streghe è un piccolo capolavoro che tutti devono avere o almeno vedere una volta nella propria vita.

 

Voto 9.5

Articoli correlati
Recensioni

Prey (2022) - La recensione del prequel di Predator

“Prey” vale la pena spendere i soldi per vederlo sullo schermo più grande…
Continua
Recensioni

American Beauty (1999)

American Beauty è un film del 1999 scritto da Alan Ball e diretto da Sam Mendes, vincitore di…
Continua
Recensioni

Alien Covenant (2017)

Alien: Covenant è un film del 2017 diretto da Ridley Scott. La pellicola è il sequel del film di…
Continua
VUOI DIVENTARE UN AUTORE NERD CAFFÉ?
Questa è l'occasione giusta

Potrai contribuire scrivendo le notizie, le recensioni e gli articoli che vengono pubblicati ogni giorno sul sito. La collaborazione è a titolo gratuito e non è prevista retribuzione.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *