Recensioni

Primal: La recensione della fantastica saga preistorica di Genndy Tartakovsky

La nuova serie animata del regista Genndy Tartakovsky è ambientata in un brutale mondo preistorico, Primal segue i protagonisti Spear (Aaron LaPlante) e Fang, un uomo delle caverne e un tirannosauro che lavorano insieme per sopravvivere ai pericoli che stanno affrontando in quel mondo. Entrambi hanno affrontato una tragedia incommensurabile nella prima metà della stagione, più recentemente per mano di una tribù di Ape-Men, che apparentemente ha ucciso Fang alla fine del quinto episodio. Ora che sembra che Fang possa essere ancora vivo, Spear lavora per prendersi cura del suo compagno mentre i due lottano per sopravvivere contro le probabilità.

primal tv 42258

In quella che alla fine diventa la cronaca di un accoppiamento non convenzionale, Tartakovsky e l’art director Scott Wills utilizzano questo ultima serie per lavorare all’interno di convenzioni di sopravvivenza familiari e sgretolarle dall’interno. “Primal” non è una storia facile da protagonista / spalla, né è una storia di amicizia. Spear (l’uomo) e Fang (il tirannosauro) sono uniti da una tragedia tangibile condivisa, che rimane presente man mano che la serie procede. Senza i mezzi per comunicare l’un l’altro più del loro passato, l’evoluzione della loro partnership si vede nei rivali che imparano a difendersi come una squadra. Nel corso dei primi cinque episodi, Spear e Fang affrontano enormi serpenti che li costringono a combattere, cadono da una cascata e imparano a cacciare il cibo come una squadra, abbattendo le prede come un anziano mammut lanoso. Dalle accese battaglie tra altre specie durante le eclissi lunari a una serie di scontri con pipistrelli e enormi ragni, la coppia non deve mai affrontare una carenza di pericolo. Ma questo è ciò che rende lo spettacolo così eccitante.

primal serie animata 2019

È difficile non fare paragoni con gli altri lavori di Genndy Tartakovsky, in particolare Samurai Jack , soprattutto perché i due condividono un’aria simile e sofisticata. Per coloro a cui sono piaciuti spettacoli come il laboratorio di Dexter di Tartakovsky , ci saranno richiami simili dello stile artistico del creatore, in particolare come si vede in personaggi secondari come la scimmia Simion e gli altri umani disegnati all’interno della serie. Aiuta il fatto che i 10 episodi dello show parlino di verità universali facilmente comprensibili e altamente riconoscibili. Nel primo episodio, Spear guarda mentre la sua famiglia viene massacrata e poi lotta con il pensiero di togliersi la vita. Poi, quando incontra Fang durante una caccia tortuosa e scorge i suoi adorabili cuccioli, il gioco di emozioni che nuota sul suo viso è inconfondibile.

image asset

La violenza brutale è anche un elemento chiave del modo in cui Primal comunica con gli spettatori. Spear e Fang si stanno facendo strada insieme attraverso un mondo molto duro popolato da predatori e altri pericoli ad ogni svolta. Il sanguinamento è uno spettacolo normale mentre passi da un episodio all’altro e più di pochi incontri diventano sanguinosi. La sicurezza è una cosa difficile da trovare nel mondo di Spear e Fang.

Dopotutto, è un mondo duro là fuori. E sebbene nessuno parli mai veramente nello show, Primal ha ancora molto da dire.

Articoli correlati
Recensioni

Prey (2022) - La recensione del prequel di Predator

“Prey” vale la pena spendere i soldi per vederlo sullo schermo più grande…
Continua
Recensioni

American Beauty (1999)

American Beauty è un film del 1999 scritto da Alan Ball e diretto da Sam Mendes, vincitore di…
Continua
Recensioni

Alien Covenant (2017)

Alien: Covenant è un film del 2017 diretto da Ridley Scott. La pellicola è il sequel del film di…
Continua
VUOI DIVENTARE UN AUTORE NERD CAFFÉ?
Questa è l'occasione giusta

Potrai contribuire scrivendo le notizie, le recensioni e gli articoli che vengono pubblicati ogni giorno sul sito. La collaborazione è a titolo gratuito e non è prevista retribuzione.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *