Serie TV

Nautilus: La serie di Disney + ha il suo capitano Nemo e regista

Ad agosto è stato annunciato che Disney Plus stava sviluppando Nautilus , una serie prequel che ripercorre le prime avventure del Capitano Nemo, l’icona letteraria che i lettori hanno incontrato per la prima volta in 20.000 leghe sotto i mari di Jules Verne , come parte di un impegno per le produzioni che operano al di fuori del Stati Uniti.

Shazad Latif sarà il protagonista di Nautilus nei panni dell’iconico Nemo, con il regista di Love and Monsters, Michael Matthews, scelto per dirigere la serie.

Latif è meglio conosciuto come Ash Tyler di Star Trek: Discovery , ma sta accumulando silenziosamente crediti da un po’ di tempo, in particolare per The Pursuit of Love della BBC . Per quanto riguarda Matthews, Love and mostrers è stato uno dei più celebrati gemme dello scorso anno, e lui è evidentemente bancario sul suo futuro che giace nel genere fantasy che hanno firmato anche per il live-action della Disney Merlin film .

I dieci episodi di Nautilus dovrebbero iniziare le riprese in Australia il prossimo mese, quindi potremmo vederlo a fine 2022 o inizio 2023 per quello che ha tutto il potenziale del mondo per durare per più stagioni come un film epico sottomarino di grande budget .

Articoli correlati
Serie TV

Velma: Ecco il poster della serie animata per adulti del mondo di Scooby-Doo

HBO Max ha svelato il primo poster ufficiale di Velma , la sua prossima serie animata guidata da…
Continua
Serie TV

Titans: Ecco il cattivo Brother Blood della quarta stagione

Titans ha debuttato con il primo look di Joseph Morgan nei panni del supercriminale DC Brother…
Continua
Serie TV

Cabinet of Curiosities: Ecco il nuovo trailer della serie di Guillermo Del Toro

Netflix ha svelato un inquietante trailer per la prossima serie horror di Guillermo del…
Continua
VUOI DIVENTARE UN AUTORE NERD CAFFÉ?
Questa è l'occasione giusta

Potrai contribuire scrivendo le notizie, le recensioni e gli articoli che vengono pubblicati ogni giorno sul sito. La collaborazione è a titolo gratuito e non è prevista retribuzione.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *